Menu
0 Comments

Il Chianti che non ti aspetti: Pievasciata Borgo di Arte Contemporanea

 

La settimana scorsa la nostra redazione è stata invitata alla presentazione di una interessante iniziativa culturale e turistica nel Chianti Senese (che fra l’altro reputiamo la parte del Chianti con i paesaggi più belli). Nel pomeriggio di una bellissima giornata di primavera è avvenuta la presentazione di “Pievasciata Borgo di arte contemporanea”; è seguito poi un aperitivo in cantina accolti dalla simpatica padrona di casa, Bruna Baroncini, proprietaria delle Tenute Toscane.

Ringraziamo con l’occasione l’Agenzia Robespierre di Siena (organizzazione impeccabile) per l’invito all’evento,  il Sindaco di Castelnuovo Berardengo, Roberto Bozzi e l’Assessore Annalisa Giovani, che, con la simpatia tipica toscana, ci hanno  accompagnati nella visita delle opere sul territorio rispondendo a tutte le curiosità degli invitati.

 Andiamo a vedere cosa è questo progetto

Un progetto di riqualificazione urbana e paesaggistica attraverso l’arte, frutto della sinergia tra pubblico e privato. E’ il piano di installazione di opere d’arte a Pievasciata, frazione del Comune di Castelnuovo Berardenga, in provincia di Siena, che sta suscitando la curiosità degli esperti del settore anche a livello nazionale.

 

 

Il progetto “Pievasciata BAC”, sollecitato e curato dal vulcanico Piero Giadrossi, è partito a settembre di un anno fa e offre i suoi primi frutti.

 

L’idea del progetto è nata un anno fa grazie alla collaborazione tra la Provincia di Siena e il Comune di Castelnuovo Berardenga con l’intento di valorizzare il borgo di Pievasciata all’insegna dell’arte. Le prime quattro istallazioni, a cui ne seguiranno di nuove nei prossimi mesi, sono già state collocate grazie alla collaborazione con i cittadini e i partner economici che hanno aiutato le amministrazioni nella scelta delle opere e nell’individuazione dei luoghi più idonei a ospitarle.

Le opere

 

Chianti Classsico” di Edi Susilo (Indonesia). Blocco unico di lava vulcanica di 3 metri di altezza. Posizionato su terreno della Provincia, sulla Strada Provinciale 408 al bivio per San Sano. Sponsor la Provincia di Siena.

 

 

Omaggio al Palio” di Sandro Bessi (Italia). Cavallo in acciaio corten tagliato a laser, di dimensioni 1:1 posizionato sulla Strada Provinciale 9 (Pievasciata-Vagliagli). Produttore Comege di Monteriggioni. Sponsor famiglia Olivato. La notte il cavallo è illuminato.

 

 

Incomunicabilità” di Piero Giadrossi (Italia). Due cabine telefoniche originali inglesi e due manichini, uomo e donna, che si telefonano invece di aprire le porte e parlarsi. Posizionato su terreno della Provincia che ha provveduto a ricostruire il muro e pavimentare il sito. L’opera è ubicata di fronte alla Pieve di San Giovanni Battista (in stato di totale abbandono). Sponsor è il Comune di Castelnuovo Berardenga.

 

 

 

 

Gli struzzi metropolitani” di Yu Zhaoyang (Cina). Proposta via computer graphics dall’artista cinese, l’opera è stata realizzata in metallo dalla Essemme di Colle Val d’Elsa; le due figure, alte 5 metri e 60 centimetri, sono ancorate ad una base in cemento. In origine l’uomo e la donna guardavano dentro le finestre di un grattacielo; l’idea dei cipressi è di Alessandro Pinciani. Sponsor Azienda Agricola Casuccio Tarletti di Bruna Baroncini.

 

Inoltre segnaliamo un luogo molto interessante nella zona, per quanto riguarda gli itinerari turistici e culturali:  il Parco Sculture del Chianti.

Il Parco Sculture del Chianti è una meta ideale non solo per gli amanti dell’arte ma anche per chi cerca qualcosa di diverso nella zona del Chianti. La visita è adatta a persone di tutte le età, e si svolge a piedi lungo un percorso di circa un km, precorribile anche con un passeggino o in sedia a rotelle. Il punto focale è il Parco Sculture, mostra permanente di installazioni e sculture contemporanee integrate in un bosco di querce e lecci. Sempre nel parco è stato creato un anfiteatro/scultura che offre la possibilità di realizzare concerti ed eventi culturali, soprattutto tra la primavera e l’autunno. A pochi metri la Vecchia Fornace, ospita una galleria di sculture.
Il Parco è gestito dall’Associazione Culturale non profit “Amici del Parco”, che utilizza i proventi delle visite per sostenere le spese di manutenzione e la promozione.

 

Informazioni per la visita del parco

Parco Sculture del Chianti – Strada Provinciale 9, Località La Fornace 48/49 – 53010 Pievasciata (Siena). Tel. 0577357151
info@chiantisculpturepark.it • www.chiantisculpturepark.it

Comments

comments

Tag:, ,